Processo Taurania, in quattro chiedono di uscire dal carcere

Processo Taurania, in quattro chiedono di uscire dal carcere

Scadenze cautelari per imputati eccellenti del "sistema"

E’ stata stabilita al prossimo 23 maggio la data per la decisione sulle scarcerazioni “eccellenti”chieste dai difensori dei paganesi Andrea De Vivo, Gennaro Napolano Vincenzo Confessore e Michele Pisciotta, tutti imputati nel processo Taurania Revenge per il sistema della droga.In particolare, l’istanza dei legali arriva dopo la decisione del collegio del tribunale di Nocera Inferiore di prolungare i termini di custodia cautelare a carico dei quattro, in vista della scadenza dei termini di custodia cautelare. Il gruppetto vanta precedenti penali specifici a carico. Napolano è imputato anche nel processo “Sogni di gloria”, per la realizzazione di un clan a Sant’Egidio. Pisciotta vanta precedenti per stupefacenti. Confessore, è coimputato nell’appello bis per l’agguato Aziz-Cascetta, appena cominciato a Salerno. De Vivo, ristretto come Confessore al regime carcerario del 41bis, anche lui imputato per l’agguato al tunisino del 18 agosto 2008, potrebbe uscire dal carcere in quanto non detenuto per altri procedimenti penali.


ULTIME NEWS