Anche l’Arechi si commuove per Valeria: «Ciao piccola»

Anche l’Arechi si commuove per Valeria: «Ciao piccola»

Valeria, l'addio dell'Arechi

Un applauso gonfia il cuore di tristezza: dai Distinti dell’Arechi, prima di Salernitana-Livorno, s’apre uno striscione su cui la pittura nera par’essersi mischiata alle lacrime. «Ciao piccola Vale», il messaggio per ricordare una ragazza spentasi a 28 anni, dopo giorni d’agonia a seguito d’un incidente stradale. Valeria era bella, sorrideva alla vita. L’avrà fatto anche stavolta, davanti alla commozione dei suoi amici.

Memoria ed emozione pure in un altro angolo dello stesso settore, dove viene srotolato un drappo con su scritto «Tullio», nel secondo anniversario della sua scomparsa. C’è una bandiera britannica, di fianco a quel nome in vernice rossa su fondo nero, a richiamare lo storico vessillo dei vecchi East Side, il “suo” gruppo.

 

+++L’ARTICOLO COMPLETO, DI DARIO CIOFFI, SU METROPOLIS DEL 25 APRILE IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS