Marittimo sorrentino trovato morto in una nave: ucciso da fresa

Marittimo sorrentino trovato morto in una nave: ucciso da fresa

ucciso da fresa

Una fresa sporca di sangue è stata trovata accanto al corpo di Giosuè Sorrentino, 35 anni, marittimo di Sant’Agnello (Napoli) il cui cadavere è stato trovato con la gola tagliata a bordo di un mercantile in rada a Venezia. Secondo fonti degli investigatori la ferita mortale è compatibile con le lame dell’attrezzo. Secondo gli investigatori restano aperte tutte le ipotesi investigative che sarebbero però ristrette al suicidio, all’incidente sul luogo di lavoro o addirittura all’omicidio. Sulla vicenda il Pm di turno Stefano Ancillotto ha affidato le indagini alla squadra mobile lagunare che dopo i rilievi del caso ha risentito la ventina di uomini a bordo del mercantile ‘Bianca Amoretti’ battente bandiera italiana. Già domani dovrebbe essere affidato l’incarico all’anatomopatologo per effettuare l’esame autoptico sul corpo del marittimo. La nave, per opportunità investigative, è stata trasferita da subito all’interno della città lagunare e portata in banchina a Marghera dove è in zona protetta.


ULTIME NEWS