Gragnano. Strade dissestate, disastro tra le due piazze centrali

Gragnano. Strade dissestate, disastro tra le due piazze centrali

Strade dissestate, disastro tra le due piazze centrali

Manto stradale dissestato tra le due piazze, il percorso di pochi metri diventa un inferno. E la denuncia viene riportata da un web da un residente di zona, attraverso il racconto delle vicissitudini del cittadino che, dopo la pioggia di ieri, ha attraversato a piedi i pochi metri. “E’ un vero schifo quello che caratterizza la viabilità a Gragnano. Per percorrere a piedi un breve tratto, da piazza Aubry a Via Nuova San Leone è stata un’impresa. Ho dovuto affrontare varie difficoltà: frequenti cambi di direzione per le ripetute e innumerevoli pozzanghere causate dai continui spazi tra i vari basoli, continui saltelli per cercare d’evitare l’acqua piovana corrente che occupava quasi l’intera sede stradale non avendo possibilità d’incanalarsi e defluire nei tombini, per la totale assenza di questi ultimi fino all’incrocio con Via Aubry, nei pressi della Fabbrica della Pasta (ex pastificio Di Nola) – ha tuinato il residente di zona – E’ assurdo! Dobbiamo ringraziare le amministrazioni che si sono succedute. Con appalti scellerati hanno ridotto il nostro territorio peggio di quello dell’ultimo paese africano (diceva qualcuno: stamm’ a periferia do Tanganika)”. 


ULTIME NEWS