Castellammare. Nuovo raid nelle Terme: due le ipotesi

Castellammare. Nuovo raid nelle Terme: due le ipotesi

Nuovo raid nelle Terme: due le ipotesi

Gli uffici della Sint di nuovo nel mirino di ignoti. Scoperto un altro raid nei locali all’interno delle Nuove Terme di Castellammare di Stabia. La porta d’ingresso è stata divelta, così come il condizionatore montato all’interno della stanza. L’obiettivo, però, non era quello di rubare, ma solo di creare caos nell’ufficio che solitamente viene utilizzato da una dipendente della società partecipata dal Comune. Il condizionatore, infatti, non è stato portato via, ma poggiato su una scrivania. Difficile dire se possano esserci collegamenti con la scritta “R.S. comanda” (dove R.S. sta per rione Scanzano) trovata la settimana scorsa. Il caso, però, è finito all’attenzione del commissario prefettizio Claudio Vaccaro, mentre il presidente della Sint s’è rivolto ai carabinieri, sporgendo denuncia sull’accaduto. Le ipotesi sono sempre due.

+++TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS