Castellammare. La protesta degli spazzini: “Stipendi non adeguati”

Castellammare. La protesta degli spazzini: “Stipendi non adeguati”

La protesta degli spazzini: "Stipendi non adeguati"

«Ci sono incongruenze tra quello che dovrebbero percepire i lavoratori e la busta paga». E’ questa la denuncia di Fabio Foresta (Cgil) che mette nel mirino la Buttol, società che gestisce il servizio d’igiene urbana a Castellammare di Stabia, chiedendo un incontro immediato al commissario prefettizio Claudio Vaccaro. «L’azienda non rispetta le indennità per quanto riguarda il servizio notturno e i festivi – spiega Foresta – Senza dimenticare che l’azienda non ha ancora saldato il rateo riguardante la tredicesima mensilità. Poi, va evidenziato che l’azienda è in ritardo di cinque mesi con il pagamento del fondo Previambiente». Insomma, una sere di anomalie – secondo i sindacati – delle quali bisognerà discutere con il Comune di Castellammare di Stabia. «Ci attendiamo, inoltre, che l’azienda adegui il parco mezzi a disposizione – dice il sindacalista Cgil – A oggi ci sono notevoli difficoltà per il servizio di spazzamento. Infine, stigmatizziamo la non corretta ripartizione dello straordinario».  TV

 


ULTIME NEWS