Napoli, animalisti in protesta: “Si smetta di considerare gli animali come accessori”

Napoli, animalisti in protesta: “Si smetta  di considerare gli animali come accessori”

Napoli, animalisti in protesta: "Si smetta di considerare gli animali come accessori

Protestano a voce alta contro i maltrattamenti degli animali. Chiedono che venga fatta luce su presunti traffici di cuccioli e sulle condizioni in cui gli animali sono costretti a vivere. Depositi senza luce, vetrine non riscaldate. Sono gli attivisti del “Meta”, che oggi pomeriggio hanno inscenato un sit-in davanti a un negozio di animali esotici nei pressi di piazza Garibaldi. «Vogliamo che venga fatta chiarezza, che si smetta di considerare gli animali come accessori – spiega Raffaella De Feo, leader del Meta – in questo negozio vengono esposti cartelli in cui si fa cenno ad una “garanzia” per i cuccioli di cane, quasi fossero automobili». Gli attivisti sono stati poco dopo costretti ad allontanarsi dal marciapiede antistante il negozio a seguito di presunte minacce da parte del titolare dell’esercizio commerciale.


ULTIME NEWS