Fortuna. Il pedofilo pestato in cella

Fortuna. Il pedofilo pestato in cella

Il pedofilo pestato in cella

Il 43enne arrestato per l’omicidio della piccola Fortuna Loffredo del Parco Verde di Caivano è stato pestato dai compagni di cella. L’aggressione si sarebbe verificata il giorno dopo l’arresto.

Raimondo Caputo è stato salvato dal linciaggio dagli agenti della polizia penitenziaria che l’hanno sottratto alla furia dei compagni di cella, nel padiglione Roma, che ospita i detenuti che hanno commesso reati a sfondo sessuale. In cella con Caputo c’è anche un detenuto accusato di sevizie ai danni di un ragazzino di pianura.

La direzione del carcere ha subito attivato un’indagine interna e Caputo è stato trasferito in isolamento. Presto la Procura di Napoli potrebbe aprire un fascicolo sull’episodio accaduto in carcere  

 


ULTIME NEWS