L’accusa: “Antonio lanciato giù dalla mamma”

L’accusa: “Antonio lanciato giù dalla mamma”

Il bambino è stato ucciso dalla mamma

Un bambino di 4 anni precipita da una finestra dell’isolato 3 del Parco Verde. Era il 27 aprile 2013. Antonio, dirà la madre, si era sporto troppo per guardare un elicottero ed è caduto. Un incidente.

Poco più di un anno dopo, dal terrazzo dello stesso edificio, muore alla stessa maniera una bambina, Fortuna Loffredo. In questo caso, è chiaro fin da subito che non si è trattato di uno sfortunato incidente. Si aprono le indagini. Il 30 aprile 2016, Raimondo Caputo, per tutti Titò, viene arrestato, accusato dell’omicidio della piccola Chicca.

Giallo risolto? No. A distanza di tre anni emergono particolari agghiaccianti che accomunano la triste sorte dei due bambini.

Antonietta Caputo, la sorella dell’orco del Parco Verde, accusa la mamma di Antonio dell’omicidio di suo figlio. La donna, per allontanare i sospetti sul fratello circa la sua responsabilità nella morte del piccolo Antonio, confessa la sua verità. Ad uccidere Antonio sarebbe stata la sua mamma, Marianna Fabozzi. 

“Ero in corridoio con la madre di Marianna, e lei era in camera con il figlio. L’ho vista attraverso uno specchio mentre alzava la tapparella e prendeva in braccio il bambino. Poi l’ha gettato di sotto. Perché non andava d’accordo con il padre del piccolo e voleva punirlo”.

Accuse pensanti che non possono passare inosservate. Il video che contiene la testimonianza è agli atti ed è ancora tutto da verificare. Tuttavia le parole della signora Caputo sono bastate per riaprire le indagini su un caso che in un primo momento era stato archiviato come incidente. Al momento dei fatti, gli inquirenti non trovarono indizi che potessero far pensare ad una pista diversa dall’incidente.

Oggi sembra che la verità sia un’altra. La morte di Antonio non è stato un incidente, come aveva detto la sua mamma. Sarebbe stata proprio lei a porre fine alla sua vita.

La Fabozzi sta già facendo i conti con l’accusa di aver coperto il presunto pedofilo assassino di Fortuna, lo stesso uomo colpevole di molestie nei confronti delle sue due figlie e della sua stessa bambina, di tre anni.


ULTIME NEWS