Pompei. Allarme inquinamento ambientale

Pompei. Allarme inquinamento ambientale

Il sindaco convoca una task force

A Pompei cresce il rischio per l’inquinamento ambientale nella zona Molinelle.

Il Sindaco Ferdinando Uliano ha attivato la macchina burocratica anti-inquinamento a seguito di una sottoscrizione avviata dagli abitanti di via Molinelle e sottoposta alla sua attenzione. Così questa mattina il primo cittadino e i tecnici dell’area territoriale dell’Arpac hanno effettuato un sopralluogo lungo la riva percorribile a piedi del canale Marna, in zona Molinelle.

Dal sopralluogo è emerso che le acque di un secondo canale, il “San Tommaso” che scorre nel territorio di Scafati ed Angri, vanno a confluire nel canale Marna. Il primo cittadino di Pompei, per il coinvolgimento territoriale di altri comuni, nei prossimi giorni convocherà a Palazzo De Fusco una task force dei sindaci per un summit intraprovinciale di Napoli e Salerno.

“Dopo questo importante primo passo di oggi – ha dichiarato il primo cittadino – mi attiverò per un confronto con i colleghi di Scafati ed Angri la fine di individuare, insieme a loro, una soluzione al problema che da anni attanaglia i miei concittadini che abitano in via Molinelle. La situazione di emergenza è diventata insostenibile. Il mio dovere di Sindaco è tutelare la salute dei miei concittadini”.

In tempi brevi il Sindaco Uliano darà disposizione in merito all’installazione di telecamere di sorveglianza, in via Molinelle e in Via Civita Giuliana, come primo deterrente contro gli scarichi abusivi e inquinanti sversati nel fiume Marna nelle ore notturne. 


ULTIME NEWS