“Miss coraggio” accusata di stalking. La Procura: minacce con mazze da baseball e catene

“Miss coraggio” accusata di stalking. La Procura: minacce con mazze da baseball e catene

La Procura: minacce con mazze da baseball e catene

Si conoscera’ nei prossimi giorni il pronunciamento del Tribunale del Riesame di Napoli riguardo la denuncia per stalking presentata nei confronti della miss di Macerata Campania Rosaria Aprea e di due sue amiche da Pasquale Russo, 33 anni, ex compagno della ragazza divenuta simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. Alla miss, e a due sue amiche, il gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) ha imposto di non avvicinarsi all’ex compagno, alla sua fidanzata e ai luoghi frequentati da entrambi. Secondo l’accusa Rosaria Aprea e le amiche avrebbero minacciato Pasquale Russo con mazze da baseball e con catene. Inoltre avrebbero anche fatto riferimenti a presunti rapporti di parentela con una famiglia camorristica della zona, per intimorirlo. La miss, madre di un bambino avuto proprio con l’ex compagno che l’ha denunciata, avrebbe anche tentato di investirlo con la propria auto. La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, proprio per questo episodio, aveva chiesto che il divieto di avvicinamento, poi notificato a Rosaria Aprea e ad altre sue due amiche, venisse sostituito con gli arresti domiciliari. La richiesta, pero’, venne rigettata dal gip


ULTIME NEWS