Agguato nel napoletano, spari in un’autofficina. Uccisi il figlio e il padre

Agguato nel napoletano, spari in un’autofficina. Uccisi il figlio e il padre

Morto anche il padre

E’ deceduto anche il 57enne Giuseppe Esposito, rimasto ferito gravemente in un agguato a Marano di Napoli. L’uomo è morto presso l’ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania dove era stato trasportato. Poco prima aveva perso la vita anche il figlio 30enne, Filippo. I due erano all’interno della loro autofficina in via Unione sovietica quando sono stati raggiunti da uno o due sicari che hanno esploso alcuni colpi d’arma da fuoco. Filippo è deceduto immediatamente mentre il padre è stato ferito in modo grave. Secondo quanto si è appreso dai carabinieri che stanno indagando, sul luogo del duplice omicidio non sarebbero stati rinvenuti bossoli: è probabile che a sparare sia stata una pistola a tamburo. Investigazioni a tutto campo anche se, la dinamica di quanto avvenuto, farebbe propendere per un regolamento di conti. Giuseppe Esposito era incensurato, mentre il figlio – ha ricostruto l’Arma – aveva un precedente di polizia.


ULTIME NEWS