Torre Annunziata. Scandalo cimitero, giallo sulle tariffe del sudario

Torre Annunziata. Scandalo cimitero, giallo sulle tariffe del sudario

Scandalo cimitero, giallo sulle tariffe del sudario

«Vi vogliamo venire incontro ma bisogna cambiare il sudario, datemi cinquanta euro e state tranquilli, e ce ne occupiamo noi». Dieci minuti per procedere al cambio del lenzuolo funebre e intascare la banconota. Il familiare del defunto è contento e anche l’operatore del camposanto che intasca la somma in contanti, non rilascia la ricevuta ma non cambia nemmeno il lenzuolo. Tradotto: una presunta divina truffa. E’ quanto emerge da una missiva nella quale viene denunciato il giallo che da mesi sembrerebbe andare in scena nel camposanto di via Sepolcri a Torre Annunziata.   Il cambio del sudario rientra tra i servizi cimiteriali e ufficialmente per usufruirne il cittadino chiede il cambio, se necessario, o quanto meno se consigliato dai necrofori, pagando un bollettino di trenta euro che finiscono nelle casse comunali. Ma per ora, di quelle ricevute non c’è traccia e di sudari non ne sono stati cambiati al contrario invece di quello che sarebbe stato riscontrato.

+++TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++


ULTIME NEWS