Vertenza depuratore, ora decide la Regione

Vertenza depuratore, ora decide la Regione

Decide la Regione

Punto di svolta per la vertenza dei 19 lavoratori della Termomeccanica impegnati sul depuratore tra Scafati e Sant’Antonio Abate, gestito dalla Gori dal 2012. La Regione, dopo le proteste di quattro operai saliti sui silos della struttura di via Ferraris, ha deciso di incontrare sindacati, maestranze, Ente d’Ambito e aziende per cercare di trovare un’intesa sulla vicenda. Martedì alle 16.30 con il vice-governatore, Fulvio Bonavitacola, infatti, si terrà il summit che potrebbe essere decisivo per le sorti dei lavoratori. La notizia dell’incontro è arrivata ieri pomeriggio, al termine di una giornata interminabile. A pressare l’ente di Palazzo Santa Lucia c’hanno pensato i sindacati di categoria e i carabinieri del Reparto territoriale di Nocera Inferiore, che da giovedì hanno monitorato constantemente la zona dei silos per evitare che i quattro lavoratori in protesta potessero commettere gesti insani. La protesta dunque si è fermata, con i quattro operai scesi dalle strutture e l’impianto che adesso funzionerà a pieno regime.


ULTIME NEWS