Strage alla Sanità, 4 arresti. C’è pure il figlio del meccanico ucciso a Marano

Strage alla Sanità, 4 arresti. C’è pure il figlio del meccanico ucciso a Marano

C'è pure il figlio del meccanico ucciso a Marano

Svolta nelle indagini per il duplice omicidio del circolo del rione Sanita’ a Napoli avvenuto il 22 aprile scorso dove sono stati uccisi due esponenti del clan Vastarella. Il pm della Dda di Napoli, Enrica Parascandolo, ha emesso decreti di fermo e arrestato quattro persone. In cella Antonio Genidoni, figliastro del boss defunto Pietro Esposito, ucciso alla Sanita’ nel novembre del 2015, che era ai domiciliari a Milano, la madre, Addolorata Spina, la moglie Vincenza Esposito ed Emanuele Esposito; quest’ultimo e’ legato alle due vittime dell’agguato di tre giorni fa a Marano, Giuseppe e Filippo Esposito,padre e figlio uccisi nella loro autofficina meccanica.


ULTIME NEWS