L’omicida di Monaco era stato ricoverato per disturbi mentali

L’omicida di Monaco era stato ricoverato per disturbi mentali

Aggressione alla stazione, verità sul colpevole

Era stato curato pochi giorni prima per disturbi mentali l’uomo che ieri ha accoltellato quattro persone a Monaco, provocando la morte di un uomo. Lo ha detto la polizia, confermando quanto rivelato dai media.

A quanto scrive il quotidiano bavarese Tz, il 27enne era stato condotto dai nonni preoccupati in una clinica in Assia. Ma il ragazzo è stato trattenuto solo un giorno, malgrado i nonni avessero chiesto che fosse rinchiuso. L’uomo è stato rilasciato lunedì e martedì mattina ha attaccato i passanti alla stazione ferroviaria di Grafing, a 30 km da Monaco. Secondo dei testimoni ha gridato: “Infedele devi morire”, ma la polizia ha sottolineato che non sono state trovate prove di legami con gruppi di estremisti islamici.

L’uomo, cittadino tedesco di origine straniera, è stato incriminato per un omicidio e tre tentati omicidi. Oggi il giudice dovrà valutare se prolungare la detenzione o inviarlo in un ospedale psichiatrico. Intanto una delle sue vittime rimane in condizioni gravi.


ULTIME NEWS