Napoli, quattro colpi per il centrocampo

Napoli, quattro colpi per il centrocampo

Napoli, quattro colpi per il centrocampo

Voci che s’annodano, si rincorrono. Il mercato, quello che Maurizio Sarri tanto odia perché «antisportivo», è ormai alle porte. Il tecnico toscano, però, è stato chiaro: «Prima la Champions, poi il futuro». Del resto, come potrebbe essere diversamente. L’allenatore del Napoli vuole evitare la trappola preliminari e contro il Frosinone, già retrocesso matematicamente in B, ha intenzione di festeggiare l’accesso diretto alla competizione più prestigiosa d’Europa. Solo da allora sederà al tavolo delle trattative e, qualora gli venisse chiesto, indicherà i nomi di quelli che per lui sono funzionali al progetto Napoli. Tra l’altro è stato lo stesso De Laurentiis a sottolineare che la «società farà un grande mercato con o senza la Champions». E allora, dopo la sfida contro il Frosinone, tutti scenderanno in campo. Bisognerà costruire il Napoli del futuro, più forte di quello attuale. Partendo, però, dagli obiettivi sfumati e da quelli che a lungo per Sarri hanno rappresentato i suoi pupilli. La certezza è che il Napoli si muoverà con prepotenza sul mercato, soprattutto perché va rinforzato quando prima il centrocampo, dove Allan e Hamsik si sono ritrovati col fiato corto. L’obiettivo numero uno resta Vecino della Fiorentina, il calciatore che Giuntoli s’era quasi aggiudicato prima che sulla panchina della viola si sedesse Sousa. I contatti con i Della Valle continuano tuttora e la volontà è di chiudere l’affare quanto prima. Poi c’è Klaassen, il centrocampista dell’Ajax che, vuoi per strategia o altro, aveva sottolineato di «non voler partire in vista della prossima stagione». L’olandese classe ’93, con il quale resta aperta la trattativa, sarebbe il profilo ideale per permettere a Hamsik di rifiatare, in quanto molto duttile nella zona nevralgica del campo. Ma se Jorginho dovesse restare e a partire fosse Valdifiori, mancherebbe anche un’alternativa in regia. Un’alternativa che Giuntoli avrebbe individuato in Kums, centrocampista 28enne del Gent. Resta sul taccuino del ds partenopeo anche il nome di Herrera, il cui valore di mercato è molto alto e per cui De Laurentiis non sarebbe disposto a fare follie, soprattutto perché l’obiettivo è irrobustire anche il reparto arretrato. Insomma, Sarri stavolta sarà accontentato in vista dei tanti impegni ravvicinati tra campionato e Champions. E anche in attacco potrebbe ritrovarsi qualche sorpresa: piace Espinoza dell’Huracan, esterno classe ’95 che tanto ricorda Lavezzi. Prezzo? C’è una clausola rescissoria di 5 milioni più tasse, si arriverebbe a circa 6,5 milioni. 


ULTIME NEWS