Parcheggi “allargati” a Cava, dirigente comunale e imprenditori alla sbarra

Parcheggi “allargati” a Cava, dirigente comunale e imprenditori alla sbarra

Parcheggi allargati, tecnico e imprenditori a giudizio

CAVA DE’ TIRRENI – Finiscono a processo, con l’accusa di abuso d’ufficio e falso, un dirigente del Comune di Cava de’ Tirreni e tre imprenditori. Prosciolti, invece, un altro tecnico di Palazzo di Città e una giovane imprenditrice. La vicenda è del 2010 e ruota intorno a due aree di parcheggio e un contratto stipulato con un supermercato che non aveva però riservato alla clientela le aree per i posti auto creando un danno a degli albergatori.  Compariranno davanti ai giudici della Seconda Sezione Penale il prossimo 22 settembre il dirigente comunale Luigi Collazzo, la legale rappresentante del supermercato “Splash” Susanna Viene; il titolare della ditta “Europark” Claudio Porpora; Antonio Mosca legale rappresentante della “Autorimessa Villa Comunale Msc”. Archiviate le posizioni di Anna Della Corte, funzionario responsabile dell’ufficio Suap del Comune e la 26enne Federica Viene.

 

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS+++


ULTIME NEWS