Scafati, sfogo di Aliberti: «Minacce e telefonate anonime di notte»

Scafati, sfogo di Aliberti: «Minacce e telefonate anonime di notte»

Scafati, lo sfogo di Aliberti

SCAFATI – Clima pesante a Scafati. A denunciarlo in prima persona è il primo cittadino, sostenuto da gran parte dei suoi concittadini ppure altrettanto odiato da chi non aspetta altro che uno sfogo, a ruota libera, magari protetto dalla distanza e dall’anonimato, contribuendo a rendere infuocata l’atmosfera del confronto politico e non solo
«Le minacce e le molestie telefoniche di notte subite in questi mesi dai miei familiari sono atti violenti e squallidi» ha scritto sul suo profilo il primo cittadino, da tempo  sotto attacco dell’opposizione,  attenzionato da una sequenza di indagini da parte della procura ordinaria e di quella antimafia, sovente assurto al ruolo di bersaglio, discusso e contestato anche oltre il limite del diritto di critica.

+++GLI APPROFONDIMENTI NELL’EDIZIONE DEL QUOTIDIANO METROPOLIS OGGI IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS