Alla Sanità la pioggia non ferma Poggiani

Alla Sanità la pioggia non ferma Poggiani

Alla Sanità la pioggia non ferma Poggiani, ma il sindaco non arriva

Qualche goccia di pioggia non ha fermato l’apertura della campagna elettorale di Ivo Poggiani, candidato alla presidenza della Terza Municipalità nella lista De Magistris sindaco. In piazza Sanità, cuore pulsante del quartiere, sono arrivati in tanti per sostenere il leader del Laboratorio Insurgencia, che oggi guida anche le attività del Fondo Amato Lamberti a Chiaiano in un bene confiscato alla camorra. Accompagnato dai candidati al Consiglio di Stella San Carlo, Poggiani ha infiammato la folla sul sagrato della basilica di Santa Maria della Sanità: «La pioggia non ci ha fermato – ha detto -. Era importante farlo subito e farlo dalla Sanità, un quartiere che nell’ultimo anno ha insegnato a tutta la città cosa significa la dignità di chi esiste e resiste, la dignità di chi si batte contro le camorre a partire da un’idea di società accogliente, che include e non esclude, che crea cultura e non barbarie». Con Poggiani alcuni aspiranti consiglieri, tra cui Daniela Lourdes Falanga, esponente della comunità Lgbt, Fabiana Di Martino, sociologa di 26 anni che si occupa di sport e sociale, Salvatore Flocco, consigliere uscente della Municipalità, Susy Morra, storica esponente dell’associazionismo alla Sanità e Luigi Chinelli, laureato in Giurisprudenza. Oltre al consigliere comunale Pietro Rinaldi e all’assessore ai Beni comuni Carmine Piscopo. Ma anche a don Antonio Loffredo, Gino Monteleone,, portavoce dei senza lavoro e Antonio Cesarano, papà di Genny, ucciso a 17 anni lo scorso settembre in piazza Sanità.

 


ULTIME NEWS