I vip rifiutati dai condomini di lusso: ecco tutti i nomi

I vip rifiutati dai condomini di lusso: ecco tutti i nomi

I vip rifiutati dai condomini di lusso: ecco tutti i nomi

Si dice che il denaro (e la fama) non comprano la felicità, ma in alcuni casi, almeno negli Stati Uniti, neanche una casa. Negli Usa, infatti, l’acquisto di un appartamento in un condominio, soprattutto se di lusso, spiegano da Immobiliare.it, è di solito subordinato all’approvazione della proposta d’acquisto da parte degli altri condomini. Tanti i vip rifiutati, Immobiliare.it svela quali sono i più eccellenti.

Uno dei settori dello star system che più spesso si è visto opporre un netto rifiuto dai consigli condominiali, rivela Immobiliare.it, è il mondo della musica. Certo, l’ipotesi di trovarsi dall’altra parte del muro della camera da letto una sorta di sala prove certo non fa piacere a nessuno e, forse, è proprio per quello che anche personaggi del calibro di Billy Joel o Cher negli anni più lontani e Mariah Carey e Madonna in tempi più recenti si sono visti dire di no. Quest’ultima dovette accettare di buon grado il rifiuto del board del Dakota building, ma a sorprenderla veramente fu l’esito negativo della sua domanda di acquisto al più celebrity-friendly San Remo. Anche lei, nonostante un atteggiamento dimesso e un’offerta assolutamente vantaggiosa per il proprietario, non passò il vaglio dell’assemblea che votò compatta per il no, con la sola eccezione di Diane Keaton, anche lei residente nel palazzo.


ULTIME NEWS