Maggio, l’agente: “Futuro? Mi sento in difficoltà perché dovrei prima parlare con la società”

Maggio, l’agente: “Futuro? Mi sento in difficoltà perché dovrei prima parlare con la società”

Le sue parole

A Radio Crc nel corso di “Si Gonfia la Rete” è intervenuto Massimo Briaschi, procuratore di Maggio: “Il secondo posto è un grande traguardo, il Napoli quest’anno ha fatto vedere cose straordinarie con un giocatore incredibile. 

Non so dare spiegazioni all’assenza di Maggio alla festa del San Paolo e alla cena della squadra perché non ho sentito il ragazzo, non sapevo niente. E’ logico che Christian essendo stato un titolare quasi inamovibile per tanti anni si aspettasse qualcosa in più in questa stagione, ma mi pare rientri nella logica di un giocatore di calcio. Le scelte di Sarri sono state decise sin dall’inizio, i cambi sono stati gli stessi in tutta la stagione. Le scelte di Sarri vanno accettate, ma poi è logico che un giocatore come Maggio non sia stato felice di giocare pochissimi minuti. 

Maggio è sempre stato nei testi atletici tra i primi della rosa per cui a livello fisico è integro. Parleremo con la società e vedremo la soluzione migliore per il giocatore e la società stessa. 

Napoli-Frosinone l’ultima partita di Maggio? Mi sento in difficoltà nel rispondere a questa domanda perché dovrei prima parlare con la società. Maggio è legato al Napoli da un contratto è quindi vincolato per cui capiremo meglio le cose parlando col club. 

Squadre interessate e Maggio? C’è stato qualcosa a gennaio”. 

 


ULTIME NEWS