Napoli. “La campagna elettorale come la fiera del sesso”

Napoli. “La campagna elettorale come la fiera del sesso”

Napoli. "La campagna elettorale come la fiera del sesso"

Cosa unisce Campania sex, la fiera dellerotismo, a Mara Carfagna e Gianni Lettieri? Gli stessi attacchini che devastano con manifesti abusivi la nostra città.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, sul suo profilo fb, ha pubblicato una carrellata di manifesti affissi fuori dagli spazi consentiti, evidenziando che, spesso, sono attaccati vicini, e in maniera illegale, i manifesti che pubblicizzano la fiera del sesso e quelli che sostengono le candidature di Lettieri e Carfagna.

E probabile che gli attacchini siano gli stessi, mentre è certo che a unirli sia il disprezzo per la città che continuano a imbrattare senza alcuna regola ha sottolineato Borrelli aggiungendo che, con La radiazza di Gianni Simioli è stata avviata una campagna contro chi sporca la città con manifesti abusivi pubblicando sulla pagina facebook tutte le segnalazioni che arrivano dai cittadini esasperati.

Le affissioni selvagge che sporcano la città danneggiano anche economicamente tutti noi cittadini perché si spendono soldi per rimuoverli e non si incassano i soldi per le affissioni, togliendo fondi che potrebbero essere usati per la collettività hanno precisato Borrelli e Simioli per i quale è davvero assurdo che anche chi si candida ad amministrare la città contribuisca a sporcarla e impoverirla e quindi vogliamo denunciare chi lo fa, a qualunque schieramento appartenga invitandoli a far rimuovere i manifesti affissi abusivamente.


ULTIME NEWS