Juve Stabia, Logiudice: “Fontana, Pancaro e mercato, vi spiego tutto”

Juve Stabia, Logiudice: “Fontana, Pancaro e mercato, vi spiego tutto”

Logiudice: "Fontana, Pancaro e mercato, vi spiego tutto"

Pasquale Logiudice si è concesso qualche giorno da dedicare alla famiglia “per sbrigare alcune cose”, dice il direttore sportivo della Juve Stabia. 

Dalla settimana prossima dovrebbe iniziare a lavorare per il futuro. Bisogna ricostruire ex novo una squadra che, salvo pochi superstiti, si appresta a essere smantellata. E, soprattutto, serve una scossa. Un progetto tecnico che sappia riportare entusiasmo a un ambiente che nell’ultimo anno ha mostrato freddezza, tanta, nei confronti della Juve Stabia. 

Il tutto con la problematica stadio ancora aperta. Una vicenda fin qui sottovalutata ma che, invece, rischia di incidere sui programmi delle Vespe. 

Qualche idea Logiudice ce l’ha già. La prima casella da riempire è quella dell’allenatore. Chi al posto di Zavettieri? I nomi più gettonati, nemmeno a dirlo, sono quelli di Fontana e Maspero. A tal proposito, il ds delle Vespe conferma che: “Quello di Fontana è un profilo che può interessarci – dice – Cerchiamo un allenatore piuttosto giovane e preparato. Fontana, prima della parentesi sfortunata alla Nocerina, ha lavorato bene e in più ha voglia di tornare in pista proprio per cancellare quella stagione disgraziata. Non sempre scegliere un grosso nome è sinonimo di vittorie. Quando abbiamo preso Pancaro nessuno aveva accolto la scelta con entusiasmo, poi, però, il campo ha detto che non avevamo visto male”. 

Pancaro è un altro dei nomi accostati alla panchina della Juve Stabia. Nell’ultima di campionato contro il Foggia era sugli spalti della tribuna. “Con Pippo ci abbiamo parlato ma è ancora scosso dopo l’esperienza di Catania”, svela Logiudice che poi anticipa che sul fronte acquisti è: “tutto fermo. Bisogna prima scegliere l’allenatore altrimenti è inutile parlare o confermare questo o quel calciatore. Il punto è che questa è una fase di stasi per tantissime società. I campionati di Lega Pro non sono ancora finiti coi playoff in svolgimento. In Italia solo Juventus e Napoli, in questo momento, possono iniziare a programmare poi bisogna aspettare ancora un mese per iniziare a pensare al mercato”. 

Quella di Logiudice, però, sarà un’estate bella calda perché la Juve Stabia dovrà quasi ripartire da zero. “Dobbiamo rivoluzionare la rosa perché resteranno pochi giocatori – dice il ds delle Vespe – Bisogna essere bravi a scegliere calciatori motivati come fatto a gennaio. Per quelli sotto contratto non abbiamo avuto nessuna richiesta proprio in virtù del fatto che è ancora presto. Siamo consapevoli, purtroppo, di perdere Nicastro e Contessa che non hanno rinnovato”.

Infine una chiosa su Zavettieri e sul suo addio annunciato subito dopo la partita col Foggia che ha chiuso il campionato della Juve Stabia. “Il mister ha fatto le sue valutazioni – conclude il ds Logiudice – Così come le avremmo fatte noi sul suo conto. Il mister ha fatto un buon lavoro specialmente perché quando è arrivato la situazione non era semplice. C’erano un sacco di calciatori infortunati e non era per nulla facile. E’ normale che ognuno nella vita faccia le proprie scelte. Lui ha deciso di andare via e noi non abbiamo potuto far altro che prendere atto”. 


ULTIME NEWS