San Giovanni a Teduccio. Investito da scooter pirata, bimbo in fin di vita

San Giovanni a Teduccio. Investito da scooter pirata, bimbo in fin di vita

Il conducente non si è fermato a prestare soccorso

Ancora sangue sulle strade napoletane. Ieri sera pcp prima delle 20, un ragazzino di 11 anni è stato travolto da uno scooter mentre attraversava via San Giovanni. Il piccolo, Diego S., ha riportato ferite molto gravi ed è stato trasferito d’urgenza all’ospedale Loreto Mare. L’episodio è accaduto sotto gli occhi di molti passanti. Diego stava attraversando la strada per fare rientro a casa quando uno scooter di grossa cilindrata, forse un ciclomotore Yamaha T-Max (così sarebbe stato descritto dai testimoni) lo ha letteralmente falciato. Il conducente del mezzo non si è fermato a prestare soccorso ed è scappato. Immediatamente parenti e familiari sono scesi in strada per aiutare il piccolo. Qualcuno ha avvertito il 118 mentre un gruppo di personae ha preso d’assalto la sede della Croce Rossa Italiana chiedendo di soccorrere il ragazzino e trasportarlo in ospedale. Un’ambulanza ha preso in carico il bimbo ed lo ha trasferito al pronto soccorso dell’ospedale Loreto Mare. Diego è stato giudicato “codice rosso”. Fratture all’anca, alle gambe e al bacino; gravi lesioni al torace e insufficienza respiratoria. In tarda serata il piccolo è entrato in coma. Immediato l’avvio delle indagi.

Nel frattempo, il motociclista, un 21enne, si è costituito presentandosi, accompagnato dal suo legale, all’unità operativa San Giovanni della Polizia municipale di Napoli, dichiarandosi responsabile dell’incidente. Il giovane è stato sottoposto agli esami tossicologici, risultando positivo al test. 


ULTIME NEWS