Spari alla Casa Bianca. Arrestato l’uomo che ha tentato l’irruzione

Spari alla Casa Bianca. Arrestato l’uomo che ha tentato l’irruzione

Arrestato l'uomo che ha tentato l'irruzione

L’uomo armato di pistola che alle 15,06 di ieri ora locale, ha cercato di entrare nel perimetro della Casa Bianca è stato identificato come Jesse Olivieri, un trentenne della Pennsylvania che ora si trova in stato di detenzione dopo che un agente del ‘secret service’ lo ha colpito al torace ed è stato ricoverato in gravi condizioni in ospedale. Per un’ora ieri la Casa Bianca è rimasta in stato di ‘lockdown’, con nessuno che poteva entrare o uscire dal complesso. Il presidente Barack Obama non era a Washington al momento dell’incidente, ma nel Maryland. All’interno della Casa Bianca si trovava il vice presidente Joe Biden. Nessun altro è rimasto ferito nell’incidente. All’interno dell’auto dell’assalitore c’erano munizioni per la sua arma. Prima di aprire il fuoco il ‘secret service’ ha più volte avvertito a voce l’assalitore, ha assicurato il portavoce del servizio di protezione del presidente David Lacovetti.


ULTIME NEWS