Torre Annunziata si ribella al pizzo: 13 denunce in un anno

Torre Annunziata si ribella al pizzo: 13 denunce in un anno

Torre Annunziata si ribella al pizzo: 13 denunce in un anno

Torre Annunziata si ribella al pizzo: i torresi dicono no ai boss e ai loro gregari. Crolla il muro di omertà dopo anni di vessazioni, di minacce e di atti intimidatori.Tredici denunce in un anno: è questo il dato che emerge dai presidi locale. Tredici persone in un anno si sono rivolte ai carabinieri, poliziotti e finanzieri di Torre Annunziata per chiedere aiuto, per denunciare i propri aguzzini. Richieste estorsive avanzate da  soldati dei clan, siano essi Gallo o Gionta. In un anno infatti il numero degli estorsori finiti in manette è anche aumentato. Certo, denunciare non è semplice ma chi spesso non lo fa teme poi le ritorsioni in prima persona, o verso i propri  familiari ignorando che c’è un programma di protezione,  la possibilità di ottenere fondi per le vittime di estorsione e ricominciare una nuova  vita, e anche mettere su una nuova attività commerciale.

+++ L’ARTICOLO COMPLETO SU METROPOLIS OGGI IN EDICOLA +++


ULTIME NEWS