Ercolano. Scacco al racket del “pesce in nero”

Ercolano. Scacco al racket del “pesce in nero”

Scacco al racket del "pesce in nero"

Sgominata dalla Guardia Costiera di Torre del Greco un’organizzazione criminale dedita alla vendita/trasporto e commercializzazione illecita di prodotti ittici di vario genere in cattivo stato di conservazione e pericolosi per la salute pubblica, operante a Ercolano.

A seguito di specifica attività investigativa, la Capitaneria di porto di Torre del Greco congiuntamente al personale del Comando di Polizia Municipale di Ercolano, personale dell’Arma dei Carabinieri della Tenenza di Ercolano e Servizio Sanitario ASL NA 3, hanno  proceduto al sequestro di circa due quintali di prodotto ittico di vario genere somministrati alla vendita senza alcun accorgimento per evitare il contatto diretto con il suolo, nonché privi di bollo sanitario, etichettatura e documenti ai fini della tracciabilità.

Quattro le persone deferite all’Autorità giudiziaria per violazione delle norme sanitaria in materia di conservazione e vendita di prodotti ittici.

Nel corso dell’operazione è stato altresì sottoposto a sequestro un furgone utilizzato al trasporto per la successiva vendita del  prodotto ittico. L’azione repressiva condotta dalla Capitaneria di porto corallina và a ledere le organizzazioni criminali operanti lungo la filiera agro-alimentare, ponendosi come elemento deterrente all’amplificarsi di quel mercato parallelo in nero dedito alla commercializzazione abusiva di prodotti ittici di vario genere.

 


ULTIME NEWS