Studente ucciso alla fermata del bus, svolta nelle indagini: tre arresti

Studente ucciso alla fermata del bus, svolta nelle indagini: tre arresti

Diciannovenne ucciso, tre in manette

Clamorosa svolta nelle indagini per gli omicidi di Gianluca Monni, lo studente 19enne di Orune (Nuoro), ucciso l’8 maggio 2015 mentre attendeva il pullman per andare a scuola, e del 28enne Stefano Masala di Nule (Sassari) scomparso il giorno prima e mai ritrovato. I carabinieri all’alba hanno arrestato tre persone e effettuato diverse perquisizioni.

E’ scattata in piena notte e si è conclusa all’alba la vasta operazione dei carabinieri nelle campagne di Nule (Sassari) e Orune (Nuoro), coordinata dalla Procura di Nuoro. I dettagli della clamorosa svolta alle indagini sui due delitti avvenuti dodici mesi fa, verranno resi noti in una conferenza stampa alle 10.30 nel capoluogo barbaricino. Per il momento gli inquirenti non rivelano i nomi degli arrestati, ma si tratterebbe proprio dei due principali indagati per il duplice omicidio: un 18enne di Nule, all’epoca dei fatti minorenne, e suo cugino 21enne di Ozieri (Sassari). La terza persona arrestata è accusata solo di detenzione di armi.


ULTIME NEWS