Costiera Amalfitana, si accorge del furto e incastra i ladri grazie al citofono

Costiera Amalfitana, si accorge del furto e incastra i ladri grazie al citofono

Furto in casa, presi due nomadi

MINORI – I Carabinieri della Compagnia di Amalfi hanno tratto in arresto due soggetti (N.N. cl 64 Macedone e B.M cl 80 Serbo – domiciliati presso il campo nomadi di Secondigliano di Napoli) per furto in abitazione. 

La scorsa serata a Minori, il proprietario di in una abitazione nei pressi del cimitero comunale facendo rientro a casa, ha notato la presenza di alcuni oggetti (borse, cassetti) fuori posto desumendo di essere stato poco prima vittima di un tentativo di furto. L’uomo quindi, ha subito focalizzato l’ attenzione sulla presenza di una persona sospetta all’esterno del suo condominio ed ha intuito che i malviventi potessero essere ancora presenti in qualche altra limitrofa abitazione. Avutone la conferma da alcuni rumori sospetti, ha citofonato all’abitazione di fronte provocando la fuga, tramite una finestra, dei malfattori che effettivamente erano all’interno dell’appartamento. Il cittadino ha quindi tentato invano di inseguire i malviventi, allertando immediatamente i Carabinieri.  I militari della Stazione di Maiori, giunti sul posto hanno raccolto la testimonianza dell’uomo nonché -con l’ausilio della Polizia Municipale- le immagini di video Sorveglianza del comune di Minori, identificando i soggetti e risalendo all’auto con cui erano arrivati a Minori. Diramate le ricerche su tutto il territorio Costiero, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, si è lanciata all’inseguimento dell’auto riuscendo ad intercettarla a Positano con a bordo i due arrestati. I Carabinieri dopo averli condotti in caserma hanno continuato le ricerche ed attivato le indagini per identificare altri due complici che vengono ritratti dalle immagini.


ULTIME NEWS