15enne “incinto”: nella pancia i resti del gemello mai nato

15enne “incinto”: nella pancia i resti del gemello mai nato

15enne "incinto": nella pancia i resti del gemello mai nato

E’ un fenomeno che capita una volta ogni 500mila nascite e, purtroppo, è toccato a lui. Mohd Zul Shahril Saidin, un ragazzo di 15 anni originario della Malesia, ha scoperto che fin dalla nascita ha portato in grembo i resti del suo gemello. Il suo, come evidenzia il Daily Mail, è il primo caso di “fetus in fetu” avvenuto nel paese del sud est asiatico. La scoperta è avvenuta quasi per caso. Il giovane, infatti, era stato accompagnato in ospedale per insopportabili e dolori all’addome. Subito i medici hanno capito di cosa si trattasse e gli hanno spiegato che nel suo corpo aveva il feto del suo gemello mai nato. Secondo quanto riportato dai media locali, il feto aveva i capelli, gambe, mani e genitali.  “Era costituito da tutti gli organi di un bambino. Solo bocca e naso non erano completi”, ha dichiarato ai giornalisti la mamma Hasmah Ahmad, che oltre a Mohd, ha altri 7 figli. Si è invece già svolto il rito funebre per la sepoltura del gemello mai nato. Il 15enne è invece ancora ricoverato in ospedale.

 

 


ULTIME NEWS