Mamma e papà in lago di sangue: ipotesi omicidio-suicidio

Mamma e papà in lago di sangue: ipotesi omicidio-suicidio

Ipotesi omicidio-suicidio

Si tratterebbe di un caso di omicio – suicidio quello avvenuto oggi a Milano. I coniugi trovati morti nel loro appartamento sarebbero morti uccisi con un coltello da cucina. Ad impugnare l’arma il marito. 

Maria Teresa Meo, 40 anni, e Giulio Carafa, 45, sono stati trovati morti all’interno della propria abitazione a Cassina de’ Pecchi, nel Milanese. I cadaveri dei due coniugi sono stati trovati intorno alle 17 dalla figlia 13enne. I due, entrambi originari della provincia di Taranto, avevano anche un’altra figlia, una bambina di 8 anni. Secondo i riscontri medico legali, sarebbe stato il marito a impugnare l’arma, uccidendo la moglie e poi togliendosi la vita. Secondo le prime indiscrezioni delle persone vicine alla coppia, l’uomo avrebbe sofferto di depressione, ma non vi sarebbero precedenti episodi di violenza registrati a suo carico.


ULTIME NEWS