Trapani-Spezia 2-0. Un ex Juve Stabia porta i siciliani in finale

Trapani-Spezia 2-0. Un ex Juve Stabia porta i siciliani in finale

Un ex Juve Stabia porta i siciliani in finale

Il Trapani e’ la prima finalista dei play-off di serie B. Dopo aver vinto all’andata sul campo dello Spezia, nella semifinale di ritorno si e’ ripetuta davanti al proprio pubblico imponendosi per 2-0 grazie alle reti nella ripresa di Scozzarella (rigore) e Citro. In finale dovra’ vedersela con la vincente della semifinale Pescara-Novara. Un solido Trapani resiste ai tentativi dello Spezia di ribaltare la sconfitta dell’andata, si guadagna un calcio di rigore nella ripresa realizzato da Scozzarella, raddoppia allo scadere con Citro e prosegue il suo sogno di accedere alla serie A. Ci prova per primo lo Spezia, inizialmente con un tentativo di Sciaudone da dentro l’area, ma Pagliarulo si oppone con il corpo e poi con Piccolo servito da Nene’, ma Nicolas e’ bravo a distendersi e ad evitare la peggio. Alla mezz’ora si fa vivo anche il Trapani: gran tiro di Eramo dal limite dell’area, ma Chichizola si allunga e toglie la palla dall’angolino basso. Nel finale del primo tempo l’occasione piu’ ghiotta capita ancora sui piedi di Piccolo, che su punizione di sinistro scavalca la barriera, ma non beffa Nicolas, ben appostato per sventare la rete. Solo fiammate pero’ per lo Spezia, troppo poco per impensierire un Trapani in pieno controllo del match. Nella ripresa e’ il Trapani a partire meglio, prima con un perfetto cross di Coronado su De Cenco, ma Terzi devia in angolo, e poi con un colpo di testa di Scognamiglio che pero’ non inquadra la porta. Al 10′ l’arbitro concede giustamente un calcio di rigore ai siciliani per un’uscita spericolata e fallosa di Chichizola su Coronado in area. Se ne incarica Scozzarella che di destro beffa il portiere sudamericano. La panchina spezzina prova ad inserire Calaio’ nella speranza di riaprire il match, ma gli aquilotti non pungono. Anzi allo scadere dei 90 minuti e’ Torregrossa a sprecare malamente la rete del 2-0. Marcatura che pero’ non sbaglia Citro a tempo scaduto, dopo l’ennesima discesa in dribbling di Torregrossa.


ULTIME NEWS