Bimbo abbandonato per punizione. Il papà: “Mi dispiace averti causato sofferenza”

Bimbo abbandonato per punizione. Il papà: “Mi dispiace averti causato sofferenza”

Bimbo abbandonato per punizione. Il papà: "Mi dispiace averti causato sofferenza"

E’ stato ritrovato vivo il bambino di sette anni abbandonato in un bosco dell’Hokkaido abitato anche dagli orsi, nel Nord del Giappone, per “punizione” dai genitori e scomparso dal 28 maggio scorso. Il ragazzino, apparentemente illeso e in buone condizione di salute, è stato rintracciato in una base militare a pochi chilometri da dove era stato lasciato. “Quando il soldato gli ha chiesto ‘sei tu Yamato?’ il bambino ha risposto sì”, ha raccontato all’emittente NHK una fonte militare, aggiungendo che il ragazzino aveva solo tanta fame. Il bambino “appariva in buone condizioni di salute”, ma è stato comunque condotto in ospedale per un controllo, ha poi detto un portavoce delle forze armate Manabu Takehara. I genitori hanno potuto riabbracciare il figlio e davanti all’ospedale, parlando alla stampa, il padre si è pubblicamente scusato: “Il mio atto esagerato ha costretto mio figlio a vivere un brutto momento. Presento le mie più sentite scuse alle persone della sua scuola, alle persone che hanno partecipato alle operazioni di soccorso e a chiunque abbia causato problemi. La prima cosa che ho detto a mio figlio è stata ‘Mi dispiace tanto di averti causato della sofferenza’”.


ULTIME NEWS