Morto in casa per una caduta, il cadavere del finanziere casertano rinvenuto dai familiari

Morto in casa per una caduta, il cadavere del finanziere casertano rinvenuto dai familiari

Finanziere morto in casa, la ricostruzione dei fatti

CASERTA – Sono stati i parenti a dare l’allarme ai sanitari dopo essersi trovati di fronte la scena raccapricciante del proprio congiunto privo di sensi, dopo un banale incidente domestico che gli è costato la vita. Hanno tentato il tutto per tutto per salvarlo, allertando il 118. Una corsa contro il tempo risultata però inutile. I sanitari, dopo la chiamata dei familiari di Luigi De Matteo, 77 anni, maresciallo della Finanza in pensione, si sono precipitati sul posto, ma quando hanno provato a prestargli le prime cure si sono resi conto che era già morto. Stando alle prime ricostruzioni, l’uomo è scivolato da una scala a chiocciola, perdendo l’equilibrio e finendo per terra. Ha battuto violentemente la testa e non ha più ripreso conoscenza. Sul luogo della tragedia, i carabinieri di San Prisco, che hanno allertato l’autorità giudiziaria.


ULTIME NEWS