Sara, parla lo zio dell’assassino: «Un ragazzo normale»

Sara, parla lo zio dell’assassino: «Un ragazzo normale»

Sara, parla lo zio dell'omicida

“Sono molto vicino alla mamma di Sara, capisco cosa significa perdere un figlio così… a 22 anni non si può morire così. Cosa devo dire a questa cristiana, poveraccia? Coraggio”. A parlare ai microfoni di Pomeriggio Cinque è lo zio di Vincenzo Paduano, il 27enne reo confesso del brutale omicidio dell’ex fidanzata Sara Di Pietrantonio, data alle fiamme tra sabato e domenica scorsa in via della Magliana a Roma. Voce rotta, lo zio di Paduano invita la famiglia della giovane a farsi coraggio e descrive il nipote, un ragazzo apparentemente normale: “Un ragazzo come tutti gli altri. Sara l’ho vista di sfuggita due o tre volte, ma il viso l’ho visto solo su giornali e in televisione”.


ULTIME NEWS