Torre Annunziata, i parenti non la rivogliono intervengono i carabinieri

Torre Annunziata, i parenti non la rivogliono intervengono i carabinieri

Torre Annunziata, i parenti non la rivogliono intervengono i carabinieri

E’ stata dimessa da una clinica psichiatrica, ma rischiava addirittura di finire senza dimora perché i familiari non si interessavano di trovarle una sistemazione. E’ il calvario vissuto nei giorni scorsi da una donna di Torre Annunziata, con gravi disturbi psicologici, che si è ritrovata a girovagare per le varie strutture sanitarie dell’hinterland. In seguito al rifiuto dei familiari di assisterla, infatti, la donna è stata dimessa dalla casa di cura di Nocera Inferiore, Villa Chiarugi, per essere poi  trasferita al centro di igiene mentale del comune oplontino in attesa di una sistemazione. Ma i problemi sono sorti di lì a poco. Sul caso è stato necessario l’intervento dei carabinieri. 

+++TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++. 

 


ULTIME NEWS