Gragnano. La banda dei rumeni confessa i furti negli appartamenti: condannata

Gragnano. La banda dei rumeni confessa i furti negli appartamenti: condannata

La banda dei rumeni confessa i furti negli appartamenti: condannata

Confessati tutti i furti in appartamento registrati nei diversi centri dei Monti Lattari, la banda dei 4 rumeni è stata scoperta e bloccata. Dopo una notte di fermo i ladri professionisti, identificati come 4 fratelli, hanno raggiunto il Tribunale di Torre Annunziata per sottoporsi al rito direttissimo che ha confermato la convalida degli arresti e sentenziato l’obbligo di firma tre volte al giorno, presso la caserma dei carabinieri di Casoria in attesa di processo. A finire in manette, lo scorso sabato sera, Giulia Yovanovic di 24 anni, la sorella Dragana Yovanovic 21enne e i fratelli Pedrag e Ringo Yovanovic rispettivamente di 20 e 19 anni. La banda dei 4 rom ha confessato di essere l’autrice dei tanti furti in appartamento ai danni delle famiglie residenti a Gragnano, a Casola, Lattere, Pimonte. Probabilmente era intenzionata anche ad agire a Santa Maria la Carità dove, proprio qualche settimana fa, furono ritrovati segni strani su alcuni citofoni delle abitazioni di via Visitazione. 


ULTIME NEWS