Morta donna azzannata alla testa dai suoi 2 cani: neanche gli spari li hanno fermati

Morta donna azzannata alla testa dai suoi 2 cani: neanche gli spari li hanno fermati

Morta donna azzannata alla testa dai suoi 2 cani: neanche gli spari li hanno fermati

E’ stata questione di un attimo, inspiegabile, e Maria Rosa Pozzi, 76 anni, e’ stata assalita a morte dai due cani del figlio, nella sua casa di Inveruno (Milano). Nonostante i tentativi di rianimarla dopo un attacco cardiaco e stabilizzarle il cuore, e’ deceduta in ospedale, dove e’ stata trasportata in elicottero dopo che un carabiniere ha dovuto sparare in aria per spaventare i due American Staffordshire (pitt bull americani) che non volevano allontanarsi dal suo corpo. La tragedia si e’ consumata nella tarda mattinata di oggi, in una casa di corte di via Martiri della Liberta’, dove l’anziana, pensionata, viveva con suo figlio, di 49 anni. Non e’ chiaro se la donna si sia avvicinata ai due cani, di nove anni, per dare  loro da mangiare e abbia inavvertitamente toccato le loro ciotole o fatto qualche movimento brusco scatenandone la reazione. I due animali le sono saltati addosso, l’hanno morsa fin quando e’ caduta ed ha avuto un infarto. I vicini di casa, che ne hanno udito le grida strazianti, hanno telefonato al 112. Poi, con l’ausilio di una scala, si sono arrampicati per guardare oltre al muro che cinge lo spazio dove i cani erano abitualmente tenuti e hanno assistito all’aggressione impotenti. Quando i soccorritori del 118 sono arrivati sul posto hanno dovuto attendere il sopraggiungere dei carabinieri per accedere alla proprieta’. Gli animali, inferociti, non volevano lasciare la loro vittima e inutilmente i presenti hanno tentato di allontanarli a forza di urla. Per scacciarli un militare ha dovuto esplodere un colpo in aria e, se necessario, ne avrebbe esplosi altri anche contro i cani, se questi, spaventati dal rumore, non si fossero allontanati rintanandosi in casa. Scavalcato il cancello i carabinieri sono riusciti a chiudere gli animali in casa ed aprire l’accesso ai paramedici. Le condizioni dell’anziana sono parse subito gravi. Il volto e gli arti martoriati dai morsi, un orecchio strappato. La pensionata e’ stata rianimata e trasportata al nosocomio milanese di Niguarda. Entrata in sala operatoria, e’ deceduta nel primo pomeriggio, nonostante il tentativo dei medici di operarla per salvarle la vita. Al momento dell’aggressione suo figlio non era in casa, gli inquirenti valuteranno se i due American Staffordshire fossero tenuti e gestiti in modo adeguato, ma al momento non sono emerse precedenti segnalazioni da parte di alcuno per il loro comportamento. Prelevati da un veterinario e portati in un centro di accoglienza per animali, i due cani verranno monitorati per dieci giorni, prima che sia deciso il loro destino. Pochi mesi fa era morto il marito di Maria Rosa Pozzi: insieme avevano lavorato una vita gestendo la loro bancarella al mercato


ULTIME NEWS