Omicidio Petrone, D’Andrea “sfida” il pentito

Omicidio Petrone, D’Andrea “sfida” il pentito

Omicidio Petrone, D'Andrea "sfida" il pentito

SALERNO – Pensavano che svelasse i particolari (e soprattutto i nomi) dell’omicidio di Donato Stellato, avvenuto la sera del 27 febbraio davanti al Tribunale di Salerno. E per questo motivo decisero di eliminare un presuno “testimone scomodo”, quel Fabio Petrone, loro sodale, ucciso a fine luglio dello stesso anno a Baronissi. Vincenzo Villacaro, alias Ciro, è stato ritenuto il mandante e dovrà comparire il prossimo 24 ottobre davanti ai giudici della Corte d’Assise di Salerno come deciso ieri pomeriggio dal gup Mariella Zambrano, mentre Vincenzo D’Andrea, detto ‘o poeta, a settembre procederà con il rito abbreviato: è ritenuto l’esecutore materiale dell’omicidio. Proprio D’Andrea, difeso da Antonio Boffa, nel corso dell’udienza di settembre ha chiesto di rilasciare dichiarazioni spontanee su quella vicenda.

+++TUTTI I DETTAGLI SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL QUOTIDIANO METROPOLIS IN EDICOLA+++


ULTIME NEWS