La Figc Campania rescinde il contratto con i custodi dei campi

La Figc Campania rescinde il contratto con i custodi dei campi

La Figc Campania rescinde il contratto con i custodi dei campi

SALERNO – Dal prossimo 30 giugno il Comitato Regionale Campania-Lega Nazionale Dilettanti-Federazione Italiana Gioco calcio ha deciso di interrompere il rapporto con la “Campania GI.CA. Coop”, Cooperativa che fornisce i servizi di vigilanza, custodia e pulizia ai campi sportivi di Napoli ( a Secondigliano “Ottorino Barassi”) e Salerno ( “Rinaldo Settembrino”, “Alcide De Gasperi” e “XXIV Maggio 1999”). La comunicazione, firmata dal commissario straordinario del Comitato Regionale Campania-Lnd-Figc, Cosimo Sibilia, è stata notificata con raccomandata alla cooperativa “Campania GI.CA. Coop. lo scorso 17  giugno. I lavoratori, la cui attività è stata unanimemente riconosciuta come positiva da dirigenti, tecnici e tesserati di tutte le società calcistiche che hanno utilizzato i campi da gioco, ora sono destinati a restare senza un lavoro. E pertanto  hanno deciso di opporsi alla comunicazione di rescissione del contratto, nel frattempo richiedendo tutte le spettanze arretrate dovute dal Comitato ora rappresentato dal commissario straordinario Cosimo Sibilia. Eppure, terminati i 10 anni di gestione dei campi di calcio della Figc, il Comune di Salerno aveva prorogato di un’altra annata la convenzione dopo i lavori effettuati. Con una delibera di Giunta a Palazzo di Città, anche per il prossimo anno sportivo l’amministrazione aveva disciplinato e razionalizzato i criteri di assegnazione in uso degli spazi all’interno dell’impiantistica sportiva di proprietà comunale. Come viene ricordato nella delibera, il 6 dicembre di quest’anno scade il termine dei dieci anni di gestione dei campi di calcio “R. Settembrino”, “A. De Gasperi” e “XXIV Maggio 1999”, affidati al Comitato regionale Campania Figc-Lnd, in virtù delle convenzioni già effettuate 10 anni fa. “I campi “R. Settembrino” e “A. De Gasperi” sono stati interessati da lavori di riqualificazione e ristrutturazione, eseguiti a cura e spese dal citato comitato regionale e senza alcun onere per il Comune, durante i quali i predetti campi hanno subito un fermo tecnico per il non utilizzo. – si legge nella delibera di Palazzo di Città – Pertanto nel computo dei dieci anni di effettiva gestione, deve considerarsi il lasso di tempo necessario per l’esecuzione delle citate opere, per cui la gestione da parte del comitato regionale Campania Figc-Lnd, terminerà allo scadere della prossima annata sportiva 2016/2017”. L’unico campo dove non sono stati effettuati i lavori è il XXIV Maggio 1999 ma, come ha spiegato l’amministrazione, per garantire una organicità di gestione e per evitare danni e disservizi alle società sportive dilettantistiche la gestione del campo terminerà al pari dei campi Settembri e De Gasperi, quindi a conclusione della prossima stagione sportiva. Ora la decisione del Comitato presieduto dal commissario straordinario Cosimo Sibilia di revocare la convenzione con la cooperativa i cui addetti fino ad ora hanno garantito la gestione delle strutture sportive. Queste ultime, per volontà dell’amministrazione comunale, sarebbero affidate alla società partecipata dall’ente “Salerno Solidale”.

 

 


ULTIME NEWS