Tragedia in piscina, Maria aveva graffi sulla schiena. L’indagato: “Sono innocente”

Tragedia in piscina, Maria aveva graffi sulla schiena. L’indagato: “Sono innocente”

Maria aveva graffi sulla schiena. L'indagato: "Sono innocente"

Sarebbero stai stati rilevati dei graffi sulla schiena secondo quanso afferma Michele D’Occhio, avvocato della famiglia di Maria Ungureanu, la bambina di 10 anni trovata morta domenica sera a San Salvatore Telesino, nel corso dell’autopsia eseguita all’ospedale Rummo di Benevento. L’avvocato non fornisce ulteriori particolari sulla natura dei graffi, ne’ sugli accertamenti relativi alla violenza sessuale eseguiti durante l’autopsia. “I genitori di Maria – ha aggiunto – sono profondamente turbati perche’ l’indagato era considerato persona di famiglia”. Intanto proprio i genitori di Maria, Andrea e Mario Ungureanu, questa mattina hanno lasciato la loro abitazione insieme ai Carabinieri. Una pattuglia è arrivata davanti alla loro casa e poco dopo i genitori della bambina sono usciti per allontanarsi insieme ai militari che li hanno accompagnati presso la caserma di Cerreto Sannita dove i militari stanno sentendo anche le amichette della bambina. 


ULTIME NEWS