EUROPEI ITALIA. Forfait Candreva, Conte sceglie Florenzi

EUROPEI ITALIA. Forfait Candreva, Conte sceglie Florenzi

Forfait Candreva, Conte sceglie Florenzi

Come non detto. All’ottimismo di ieri quando la presenza di Antonio Candreva contro la Spagna lunedì sembrava molto probabile, alla delusione di oggi quando nell’allenamento mattutino l’esterno azzurro ha dovuto alzare bandiera bianca. Antonio Conte non potrà così contare su uno degli uomini migliori in questo Europeo, un giocatore chiave dal punto di vista tattico, il più affidabile nel doppio compito di offendere e difendere allo stesso tempo. “Ci dispiace molto. Sappiamo benissimo quello che ci poteva dare, aveva fatto benissimo nelle prime due partite. Però siamo in 23 e ci saranno i sostituti giusti per far si di non farlo rimpiangere”, ha detto oggi in conferenza stampa Andrea Barzagli. E’ l’ennesima tegola di un 2016 che fin qui non ha certo sorriso alla nostra Nazionale. Prima gli infortuni di Claudio Marchisio e Marco Verratti nel corso della stagione che hanno privato il ct dei due ‘cervelli’ in mediana, poi il forfait di Riccardo Montolivo nel corso del ritiro di Coverciano. Senza contare il recupero in extremis di De Rossi e un Thiago Motta anche lui arrivato in Francia non certo al meglio. Un centrocampo totalmente da reinventare, con Conte costretto ad abbandonare i propositi di un 3-4-3 molto offensivo per tornare sul più affidabile e caro 3-5-2. L’indisponibilità di Candreva è una pessima notizia per il ct in vista della sfida contro le Furie Rosse. L’esterno laziale nelle due gare contro Belgio e Svezia era stato infatti fra i migliori. Inutili tutti gli sforzi dello staff medico azzurro di provare a recuperarlo, ieri il giocatore era anche tornato ad allenarsi pienamente con il gruppo. Nella seduta di questa mattina a porte chiuse, quella dove il ct avrà forzato la squadra per valutarne le condizioni, evidentemente Candreva non deve aver dato le giuste garanzie. A questo punto Conte deve varare il ‘piano B’, tenendo conto anche delle condizioni non perfette d Bernardeschi che oggi non si è allenato. In pole position per sostituire Candreva c’è Florenzi, con uno fra De Sciglio e Darmian sulla sinistra. Altra possibilità è l’inserimento di El Shaarawy a sinistra con il ballottaggio De Sciglio-Darmian spostato sulla destra. Improbabile che contro le Furie Rosse, Conte schieri contemporaneamente Florenzi ed El Shaarawy. Così come appare difficile che il ct possa pensare addirittura ad un cambio di modulo e mandare in campo dall’inizio Insigne per riproporre il 3-4-3 visto proprio contro la Spagna nell’amichevole di Udine. Come se non bastassero i problemi di infermeria, contro la Spagna per l’Italia ci sarà da tenere d’occhio anche la questione diffidati. Ben dieci Azzurri sono a rischio squalifica, fra di loro 3/4 della difesa titolare compreso Buffon. “E’ normale che il pericolo è alto, ma non ci stiamo pensando. Ci scherziamo anche fra di noi – ha detto oggi Barzagli – siamo l’unica squadra credo ad avere 2 portieri su 3 diffidati. Ma non ci facciamo condizionare, se deve succedere di prendere un ammonizione succede”. Una cosa è certa, chi scenderà il campo darà il massimo e anche di più per vendicare il ko nella finale del 2012. “Sì, si parla della finale del 2012. L’abbiamo anche analizzata, si è vista la partita. Si prende spunto da tutto, qualsiasi cosa può essere utilizzata nel modo giusto. E anche la possibilità di prendersi una bella rivincita ti mette quel fuoco dentro, ancora di più se ce ne fosse bisogno, per fare una grande partita”, ha ammesso Parolo. Infine oggi è il compleanno di Simone Zaza, auguri al bomber sono arrivati da tutti i compagni. “Io gli ho fatto gli auguri a mezzanotte e due, ci teneva perché lo riprendo sempre”, ha scherzato ancora Barzagli. “Voleva la torta ma abbiamo detto meglio di no, non so se stasera gliela faranno trovare. lo spirito a questo gruppo non manca e se lo mettiamo sul campo sarà un grande ottavo di finale”, ha concluso il difensore toscano. Sotto sotto l’augurio di tutti è che proprio Zaza possa festeggiare con un gol il suo compleanno, sarebbe davvero la classica ciliegina sulla torta


ULTIME NEWS