Presa la regina dei furti in appartamento

Presa la regina dei furti in appartamento

Identificata in un campo temporaneo rom

Arrestata la regina dei furti in appartamento: la donna di etnia rom è stata acciuffata dopo un riconoscimento nella zona di Roma, destinataria di un cumulo pene pari a diciannove anni di carcere. La ventisenenne è finita al centro di un’operazione eseguita dai carabinieri nella zona di Aprilia, destinataria di mandati di cattura, con identikit sul capo e una lunga serie di alias attribuitile. V.C., queste le iniziali del suo nome, compariva in informative d ireato in tutto il sud Italia, risalendo poi fino a Milano, con la Sardegna, VInceza , paesi di provincia e grandi capoluoghi. La sua attività l’aveva portata negli appartamenti, in visita con complici, abile nell’insinuarsi con meccanismi di scasso e trucchetti appresi nel sottobosco degli specialisti dei colpi in casa. Finora era (quasi) sempre riuscita a sfuggire alle forze dell’ordine, che erano sulle sue tracce ma puntualmente la vedevano “sparire” sotto gli occhi, al limite delle manette, per un nuovo spostamento o un’identità falsa, durata il tempo di trovare un altro nome. La donna, in questo periodo, era stata avvistata nella zona di competenza del Commissariato di Anzio – Nettuno. Dopo diversi appostamenti, gli uomini della sezione antirapina hanno effettuato un controllo mirato nel campo temporaneo rom della zona individuata, facendo partire il blitz e scovando, infine, la donna, che è stata costretta a cedere. Una volta confermata la sua identità, la donna è passata dalle formalità degli uffici del commissariato al carcere, dove sconterà la pena cumulata d diciannove anni e sei mesi quale ladra seriale, specialista in colpi in appartamento.


ULTIME NEWS