Camorra, sorprendente pentimento nel clan dei casalesi: Giuseppe Misso vuole collaborare

Camorra, sorprendente pentimento nel clan dei casalesi: Giuseppe Misso vuole collaborare

Camorra, sorprendente pentimento nel clan dei casalesi: Giuseppe Misso vuole collaborare

Giuseppe Misso vuole collaborare. Un nuovo e sorprendente pentimento nel clan dei Casalesi. “Presidente, voglio collaborare con la giustizia, mi allontano dal clan”. Con queste parole Giuseppe Misso, l’ex fedelissimo del gruppo Schiavone del clan dei Casalesi ha annunciato di voler collaborare con la giustizia. Le dichiarazioni sono state pronunciate in corte di Assise di Appello a Napoli, giovedì di fronte al giudice della seconda sezione penale Elvira Capecelatro e a tutti i presenti in aula. L’intento di Giuseppe Misso è quello di collaborare con i magistrati della procura Antimafia di Napoli e svelare i retroscena del clan di cui ha fatto parte fino a poco tempo svelando i nomi dei nuovi camorristi e i legami tra l’imprenditoria e la criminalità organizzata. La decisione è stata formalizzata attraverso una lettera ai pubblici ministeri della Dda e le misure di protezione per la famiglia del pentito, sono già scattate: la moglie e le due figlie sono state allontanate da San Cipriano d’Aversa e trasferite in una località protetta lontano dalla cittadina del Casertano.


ULTIME NEWS