Pasqualin: “Higuain esportatore di napoletanità”

Pasqualin: “Higuain esportatore di napoletanità”

Pasqualin: "Higuain esportatore di napoletanità"

Claudio Pasqualin, procuratore sportivo ed agente Fifa, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Zero:

“Higuain sta andando oltre le gesta sul campo e si è elevato quasi a tutore, rappresentante della napoletanità, non come quelli che si nascondono. Credo che la prossima stagione confermerà quanto di straordinario ha fatto e sta facendo in Copa America, anche perché sono convinto che resterà a Napoli.

L’Europeo sta mettendo in risalto delle sorprese davvero incredibili come il Galles e soprattutto l’Islanda. Non c’è una squadra tanto superiore alle altre e questo rende molto incerto il pronostico. Per noi italiani è un bell’Europeo, contrariamente a quanto pronosticato alla vigilia. La Spagna, dal punto di vista individuale, è più forte, ma se l’Italia mette in campo quelle qualità evidenziate nelle prime due partite ce la giochiamo, situazione impensabile fino ad un mese fa. Insigne si è mosso come un indemoniato contro l’Irlanda e si vedeva la voglia di mettersi in mostra. La qualità del ragazzo sono ben conosciute, è uno che accende la fantasia, anche se contro l’Irlanda ha giocato molto di più per la squadra, rinunciando un po’ alla fantasia. Conte, comunque, non cambierà molto rispetto alle prime due formazioni e, sono sincero, Insigne non partirà da titolare, anche se può diventare, in caso di equilibrio del match, il fattore che può cambiare tutto. Napoli non si può discutere come piazza, le difficoltà di questi giorni sono tutte nella contrattualistica, complessa e sui diritti di immagine, troppo importanti nel calcio di oggi. Ho l’impressione che la Juventus si stia ulteriormente rinforzando con acquisti di livello per l’Europa e sicuramente, anche in campionato”.


ULTIME NEWS