Caserta. Spari contro un poliziotto: è indagato per la pen drive dei Casalesi

Caserta. Spari contro un poliziotto: è indagato per la pen drive dei Casalesi

Spari contro un poliziotto: è indagato per la pen drive dei Casalesi

Camorra:ferito poliziotto indagato in inchiesta arresto boss Libero da servizio, ha reagito a tentativo di rapina. Non grave Oscar Vesovo, il poliziotto in servizio alla Questura di Caserta indagato per la sparizione della pen drive dal covo del boss dei Casalesi Michele Zagaria durante la cattura del latitante, è rimasto ferito questa mattina con un colpo di pistola a Cesa, nel Casertano. Il ferimento, ha raccontato l’agente che stamani era libero dal servizio ai colleghi del commissariato di Aversa, sarebbe avvenuto al termine di un tentativo di rapina. Vesovo, 49 anni, ha riferito di essere stato avvicinato da due persone in scooter mentre percorreva a bordo della sua Mini Cooper, la strada che da Cesa conduce ad Aversa; uno dei due gli avrebbe intimato con la pistola di fermarsi e consegnare la macchina, ma lui ha reagito con una manovra improvvisa; sarebbe cosi’ partito un colpo di pistola che lo ha raggiunto al polpaccio. I due aggressori sono poi fuggiti. Vesovo, ferito ad un polpaccio, e’ stato condotto all’ospedale Moscati di Aversa. Le sue condizioni non sono gravi. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile.


ULTIME NEWS