Posillipo, liposuzione killer: muore un noto manager

Posillipo, liposuzione killer: muore un noto manager

Posillipo, liposuzione killer: muore un noto ed aitante manager

Un noto manager farmaceutico di 65 anni, è morto dopo circa 20 giorni di agonia. Era un bell’uomo: alto, elegante e molto attento alla forma fisica. La sua vicenda è raccontata dal Mattino. L’ uomo aveva deciso di sottoporsi, in un centro di medicina estetica sulla collina di Posilippo, ad un intervento di laserlipolisi, tecnica utilizzata per eliminare il grasso in eccesso sul ventre. A. R., già sofferente di una forma di epatopatia cronica, si lasciò convincere facilmente fissando anche la data della seduta di laserlipolisi che sarebbe stata effettuata nello studio di Posillipo il 17 febbraio, ore 10 al costo di mille euro. Tutto bene, almeno apparentemente: dopo l’intervento l’uomo tornò a casa anche piuttosto soddisfatto ma ben presto cominciò a sentirsi male e comparve quell’ittero. I dottori diagnosticarono un’ “Insufficienza epatica acuta per stato settico da recente intervento di laserlipolisi addominale in paziente affetto da cirrosi epatica Hcv correlata”. A.R. fu ricoverato all’ospedale Fatebenefratelli di Napoli. Lì, le condizioni si sono aggravate ed è morto il 14 marzo del 2016, a poco meno di un mese dall’intervento. 


ULTIME NEWS