Tentato furto in biblioteca, la condanna delle istituzioni

Tentato furto in biblioteca, la condanna delle istituzioni

Tentato furto in biblioteca, la condanna delle istituzioni

NOCERA SUPERIORE –  Una porta divelta, il distributore automatico di bibite manomesso, danneggiamenti vari alla struttura. È il bollettino del tentato furto compiuto ieri sera alla Biblioteca comunale «Aldo Moro», in via San Clemente. Un raid durato pochi istanti, poiché gli autori, tre giovani del posto, sono stati sorpresi in flagranza di reato da parte dei carabinieri della locale Stazione. «È un gesto balordo, sconsiderato ed imperdonabile compiuto ai danni di una struttura pubblica che è stata, tra l’altro, recentemente recuperata e riqualificata – dichiara il sindaco Giovanni Maria Cuofano – proprio qualche giorno fa abbiamo inaugurato lo Sportello Eurodesk e negli ultimi mesi è diventata punto di studio e d’incontro per tanti ragazzi di Nocera Superiore. Il nostro grazie, e credo di poterlo esprimere a nome della città, va alle forze dell’ordine che sono intervenuti in maniera immediata riuscendo a bloccare gli autori del tentato furto».

Attonita per l’accaduto anche l’assessore alle Politiche Sociali Maria Stefania Riso: «Stiamo facendo un inventario di ciò che era presente in biblioteca e di ciò che abbiamo trovato – spiega – oltre alla conta dei danni che, seppur minimi, non alleggerisce il gesto compiuto». La struttura, che si trova a due passi dal Comune, è diventata uno spazio condiviso e frequentato da quando è stata oggetto di un ampio intervento di riqualificazione che ha riguardato sia lo stabile che gli ampi giardini intorno.


ULTIME NEWS