Firenze. L’omicidio è stato premeditato: “Avevamo una relazione, mi ricattava”

Firenze. L’omicidio è stato premeditato: “Avevamo una relazione, mi ricattava”

L'omicidio è stato premeditato: "Avevamo una relazione, mi ricattava"

Avrebbero avuto una relazione sentimentale stabile che durava da anni Mirco Alessi, l’uomo di 42 anni arrestato per il duplice omicidio avvenuto ieri a Firenze, e il transessuale brasiliano Gilberto Manoel Da Silva, ucciso a coltellate nella sua abitazione di via Fiume. E’ quanto accertato dai carabinieri dopo l’arresto di Alessi, avvenuto ieri a Monticiano (Siena). In base a quanto appreso, nell’ultimo periodo il trans avrebbe fatto continue richieste di denaro al 42enne, minacciando anche di rivelare la loro relazione se non le avesse soddisfatte. Mirco Alessi sarebbe andato a casa del transessuale con la precisa intenzione di ucciderlo. La 27enne dominicana Mariela Josefina Santos Cruz, uccisa anche lei a coltellate, sarebbe stata aggredita da Alessi solo perché si trovava nell’abitazione al momento dell’omicidio del transessuale. Una terza ragazza, dominicana di 25 anni, é riuscita a salvarsi gettandosi da una finestra.


ULTIME NEWS